La frutta e la verdura estiva: un toccasana gustoso

Sei di fretta? Vai subito al sodo!

Luglio è il secondo mese dell’estate, un periodo dell’anno ricco di caratteristiche sia dal punto di vista climatico sia naturale.

Le alte temperature e le giornate lunghe consentono di passare molto tempo all’aria aperta fino a tarda sera. In numerose città vengono organizzati tante attività culturali come spettacoli e concerti all’aperto, rendendo l’atmosfera più suggestiva. In molti paesi, soprattutto nel Nord d’Europa, l’estate è un momento gioioso con numerosi festival e celebrazioni.

Durante il mese di luglio molte piante e fiori sono nel pieno della fioritura. Frutti come pesche, albicocche, ciliegie e meloni sono abbondanti. Anche le verdure non mancano, come pomodori, melanzane, cetrioli e zucchine. Per questa abbondanza di frutti i romani consacrarono il mese di luglio al dio Giove, padre degli Dei.

In questo articolo scoprirai la frutta e la verdura estiva tipica di luglio, le caratteristiche, le proprietà nutritive e alcuni consigli su come consumarle.

Iniziamo!

Perché mangiare frutta e verdura di stagione?

Oltre alle temperature elevate e alla luce fino a tarda sera, un elemento che ci porta nel pieno dell’estate è il bancone del fruttivendolo. Un’infinità di frutta e verdura dalle forme e dai colori diversi cattura i nostri occhi. Anche l’occhio vuole la sua parte, ed è proprio questa varietà di sfumature a farci pregustare questi sapori.

Nonostante sia possibile trovare tutto l’anno frutta e verdura estiva, la differenza di gusto si sente eccome! Infatti, la maturazione al sole permette alla pianta di far crescere dei frutti succosi e pieni di sapore.

Mangiare frutta e verdura di stagione porta numerosi benefici sia a noi sia all’ambiente circostante.

Il corpo umano richiede più nutrienti in momenti diversi dell’anno. Quindi, viste le alte temperature, in estate è meglio consumare cibi ricchi di sali minerali e fibre, che depurano e danno un senso di sazietà. È anche un ottimo metodo per combattere il caldo.

A livello ambientale il consumo di frutta e verdura stagionale rispetta la stagionalità della pianta, limita l’uso di pesticidi e il risparmio di risorse e, di conseguenza un costo inferiore per il consumatore finale.

Qual è la frutta e la verdura estiva?

Durante il mese di luglio è naturale mangiare molta più frutta e verdura. La frutta e la verdura estiva sono un valido aiuto per combattere il caldo, perché reintegrano i liquidi persi durante la sudorazione.

Ma vediamo più nel dettaglio qual è la frutta e la verdura estiva tipica di questo periodo.

Frutta

La frutta è fondamentale per reintegrare i liquidi e tutti i nutrimenti e, aiuta contrastare gli effetti del caldo come la stanchezza, la pressione bassa e la pelle secca.

Tra la frutta di luglio troviamo:

  • Albicocche
  • Anguria
  • Banane
  • Ciliegie
  • Fichi
  • Fragole
  • Lamponi
  • Meloni
  • Mirtilli
  • Pere
  • Meloni
  • Pesce

La frutta è perfetta per essere mangiata da sola o in accompagnamento con altri cibi, come uno snack, un centrifugato rinfrescante o un dessert goloso.

Verdura

La verdura di luglio è caratterizzata dal sapore deciso e inconfondibile. Grazie alla maturazione sotto il sole è ricca di proprietà nutritive. Inoltre, è estremamente facile preparare piatti sempre diversi, la maggior parte anche a crudo. Esistono moltissime combinazioni per creare ricette facili, veloci e leggere, ad esempio delle insalate miste oppure succhi/centrifugati che contrastando la disidratazione. Non dimentichiamo la preparazione di acque aromatizzate con qualche fettina di cetriolo, o con l’aggiunta di menta e basilico.

Ecco un elenco alcune delle verdure di luglio

  • Carote
  • Cavoli
  • Cicoria
  • Cipolle
  • Fagiolini
  • Fave
  • Lattuga
  • Zucchine
  • Lattuga
  • Melanzane
  • Peperoni
  • Patate
  • Pomodori
  • Radicchio
  • Ravanelli
  • Rucola
  • Sedano Zucchine

Consigli pratici per consumare la frutta e la verdura di stagione

Con tutta questa abbondanza di frutta e verdura estiva è facile creare delle combinazioni sempre nuove e gustose. Anche la Pinsa Pinsami è un’ottima base o un accompagnamento perfetto per ricette dolci e salate. La soluzione perfetta per la cena dell’ultimo minuto o per un aperitivo tra amici. A differenza di altri panificati che necessitano il forno, la Pinsa può essere cotta anche in padella, nel tostapane, in friggitrice ad aria e anche sul barbecue. Puoi trovare tutti gli step e i suggerimenti di cottura nel nostro articolo

La frutta e la verdura estiva non è solo bella da vedere, ma perfetta per cucinare ricette fresche gustose! Abbiamo preparato due ricette per gustare la base Pinsami in compagnia, ma non dimenticare di sbizzarrirti con gli ingredienti che preferisci.

Pinsa Grigliata

Difficoltà
Bassa

Le verdure grigliate sono la soluzione perfetta per una cena, una grigliata o un aperitivo d’estate. Zucchine e melanzane grigliate, con il loro gusto deciso e affumicato, sono le protagoniste di questa ricetta. Preparati a un’esplosione di sapori e a deliziare i tuoi ospiti ad ogni morso.

Ingredienti:

  • 1 Pinsa Classica Pinsami
  • 250 g di stracchino
  • Prosciutto crudo
  • Aceto balsamico di Modena IGP
  • Zucchine e melanzane grigliate
  • Menta fresca
  • Olio extra vergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • Sale

Preparazione:

  1. Taglia la base Pinsa Pinsami della grandezza della padella e scalda 3 minuti per lato.
  2. Nel frattempo, condisci le melanzane e le zucchine grigliate con l’aglio e la menta tritati, aggiungi un pizzico di sale e un filo di olio extra vergine di oliva.
  3. Quando la Pinsa è cotta aggiungi le verdure grigliate, il prosciutto crudo e lo stracchino.
  4. Infine, decora la superficie con aceto balsamico e foglie di menta.

La Pinsa Grigliata è pronta per essere messa in tavola!

Pinsa Dolce Bosco

Difficoltà
Bassa

Immagina una pinsa come dessert. Una base croccante ricoperta di marmellata di lamponi dal sapore dolce e leggermente acidulo, bilanciato dalla dolcezza del cioccolato bianco. La combinazione perfetta anche per i palati più esigenti.

Ingredienti:

  • Pinsa Classica Pinsami
  • Zucchero di canna
  • Marmellata di lamponi
  • Cioccolato bianco
  • Mentuccia dolce
  • Zest di limone

Preparazione:

  1. Tira fuori la pinsa dalla confezione e cospargi la superfice con dello zucchero di canna
  2. Inforna per circa 4 minuti a 250°C in modalità ventilata.
  3. Passati i 4 minuti aggiungi la marmellata di lamponi e cioccolato bianco. Per un risultato ottimale inforna ancora un minuto e in uscita completa con della mentuccia e zest di limone.

Buon appetito e buona estate!

Vuoi ricevere il nuovo

ricettario digitale estivo?

Iscriviti alla nostra newsletter per riceverlo gratis!

Iscrivendoti dichiari di aver preso visione dell’informativa sulla privacy. Potrai disiscriverti in qualsiasi momento tramite il link presente in ciascuna newsletter.