Se pensi che creare piatti vegani sfiziosi sia un’impresa impossibile, con questo articolo ti faremo cambiare assolutamente idea!

L’alimentazione vegana prevede l’eliminazione di qualsiasi alimento di origine animale: non solo carne ma anche uova, miele e latticini e, quindi, cosa preparare senza dover rinunciare al gusto?
È semplice, scegli la Pinsa di Pinsami e lo sai perché?

La Pinsa Pinsami classica o integrale è composta da un mix di tre farine, ognuna delle quali in grado di apportare dei benefici all’impasto, e tra queste c’è n’è una in particolare in grado di rendere la Pinsa completamente vegana: la farina di soia.

La farina di soia, grazie alle sue importanti qualità nutritive, è una degli elementi essenziali per la realizzazione della Pinsa, poiché  permette di ottenere un impasto ad alto contenuto proteico senza l’aggiunta di grassi animali.

Per questo motivo la Pinsa Pinsami risulta essere la tua perfetta alleata in una dieta vegana, bastano 5 minuti di cottura nel tuo forno di casa ed è pronta per essere gustata!

Non ti resta che ricettare la Pinsa romana vegana come più ti piace. Noi ti consigliamo tre ricette vegane facili e veloci da preparare:

Pinsa Friariellina
I friarielli sono quei contorni di verdure di cui non si può fare a meno e perché non provarli anche sulla Pinsa? L’abbinamento di sapori è perfetto e accompagnato con del peperone crusco rende l’insieme un piatto ancora più gustoso e pronto in pochissimo tempo!

Inizia con la preparazione dei friarielli: fai riscaldare una padella con abbondante olio, aggiungi aglio e peperoncino. Non appena inizia a soffriggere, immergi i friarielli, precedentemente lavati e scolati, e lascia cuocere fino a quando non risultino essere croccanti. Distribuisci sulla base Pinsami la mozzarella vegana, copri con i friarielli e inforna per 5 minuti. Una volta che la Pinsa è cotta a puntino, completa la guarnizione con l’altra metà di mozzarella e peperoni cruschi.

Pinsa Tropea
Le cipolle rosse caramellate sono una pietanza versatile che sta bene con tutto e proprio per questa loro caratteristica, hai mai pensato di usarle come condimento sulla Pinsa? Se la risposta è no, devi assolutamente rimediare con questa ricetta molto squisita!

Parti con la preparazione di questo condimento: taglia a rondelle le cipolle rosse, mettile in un tegame e aggiungi lo zucchero (serviranno circa 15 g di zucchero ogni 100 g di cipolla), amalgama il tutto e aggiungi l’acqua (serviranno circa 25 g di acqua ogni 100 g di cipolla). Fai cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti.

Nel frattempo prepara la crema di fagioli: prendi una pentola e fai scaldare un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, aggiungi il trito di cipolla, carote e sedano e lascia rosolare. Non appena il soffritto inizi ad appassire, aggiungi i fagioli già cotti, un po’ di acqua e lascia cuocere per circa 20 min. Al termine della cottura, utilizza il miniprimer per creare una bella crema e manteca il tutto aggiungendo olio, sale e pepe qb.

Anche i pomodorini gialli seguono una loro preparazione, quindi, scottali leggermente in acqua bollente. Successivamente pelali e privali dei semini. Prendi un recipiente, aggiungi i pomodorini pelati e condisci i con olio evo, basilico fresco e sale.

Una volta pronti tutti questi ingredienti, prendi la base Pinsami, distribuisci un filo di olio Evo e inforna per 3 minuti. Sforna e aggiungi la crema di fagioli e le cipolle rosse e cuoci per i restanti 2 minuti. Quando la Pinsa è pronta, completa la guarnizione con straccetti di mozzarella vegana e pomodorini gialli.

Pinsa con vellutata di patate, zucca e funghi
Questa ricetta è perfetta quando si ha voglia di una cremosa vellutata di patate, un piatto delicato, da gustare particolarmente nelle giornate fredde, e soprattutto buonissima come condimento su una base Pinsa, un’idea originale e alternativa di presentare la classica vellutata.

Inizia con il preparare proprio questo primo condimento: cuoci le patate in abbondante acqua. Successivamente pelale e schiacciale, aggiungi sale, pepe e il timo tritato finemente. Amalgama il tutto con filo di olio evo.

Prendi la zucca: puliscila e tagliala a dadini, condisci con olio, sale e pepe. Spadella i dadini di zucca per qualche minuto e attenzione a non farli sfaldare.

Prendi i funghi porcini, puliscili e tagliali finemente. In una padella scalda l’olio con aglio e saltali per qualche minuto. Devono risultare ben rosolati. Infine aggiusta di sale e pepe.

Ora prendi la base Pinsami, distribuisci sui bordi un filo di olio evo e inforna per 3 min. Sforna la Pinsa e aggiungi la vellutata di patate, i funghi e inforna per i restanti 2 minuti. Una volta pronta, aggiungi i dadini di zucca, il timo fresco e un filo di olio per completare.

Et voilà, ora tocca a te: mani in Pinsa e prova questi piatti vegani unici e semplici da preparare e ideali per cena o per pranzo.

Un ultimo consiglio: ricordati i nostri trucchi di cottura per la Pinsa perfetta: inforna direttamente sulla griglia, cuoci a 250° – 270° C a forno statico per circa 5 minuti, mentre se usi il forno ventilato cuoci a 230°- 250° C per circa 4 minuti. I tempi di cottura possono variare lievemente a seconda dei condimenti usati e dal grado di croccantezza preferita.

Se ti sono piaciute le nostre idee, scopri altre ricette ideate per ogni gusto!
Ne hai qualcuna da proporci? scatta la tua Pinsa e condividila sui social con HASHTAG#cipinsoio e TAG:@Pinsami_italia

Buon appetito!