Quali sono le origini della Pinsa Pinsami? La storia dei 5 punti fondamentali

Benvenuti nel mondo di Pinsami: un mondo fatto di artigianalità, passione e qualità.

La nostra missione con questo articolo è far scoprire le origini della Pinsa Pinsami e spiegare come fa ad essere così buona, leggera e versatile.

Per farlo, abbiamo stilato col nostro mastro pinsaiolo le regole fondamentali che seguiamo fedelmente per creare tutte le nostre basi Pinsa. Ci assicuriamo sempre che il nostro standard di qualità sia ai livelli più alti, mantenendoci fedeli alla ricetta.

Partendo dal presupposto che non si conoscono di preciso le origini di questa antica ricetta, in molti sostengono che la Pinsa sia stata menzionata per la prima volta nell’Eneide di Virgilio; altri parlano di una tradizione proveniente dalle famiglie contadine creatasi per evitare lo spreco di grano.

Le teorie e le convinzioni sono diverse, ma nessuno sa davvero come si sia formata questa ricetta. Sappiamo però quali sono le caratteristiche che una buona Pinsa artigianale dovrebbe avere e quale strada Pinsami ha fatto per raggiungere questo obiettivo, vediamo quindi quali sono le origini della Pinsa Pinsami e quali sono le sue caratteristiche!

Le origini di Pinsami

Tutto ebbe inizio nel 2016 quando fu aperto il primo laboratorio in cui venivano preparate le basi Pinsa per due ristoranti di Reggio Emilia. Da allora il processo di stesura delle Pinse è rimasto lo stesso: tutte le basi sono ancora stese a mano da pinsaoli specializzati. E’ infatti questa “pizzicatura” che intrappola l’aria nell’impasto e lo rende così leggero e alveolato!

Nel 2017 la Pinsa Pinsami iniziò ad essere venduta nei primi supermercati italiani, dove iniziò subito a conquistare i cuori e i palati dei clienti. Col tempo la croccantezza del nostro impasto iniziò a risuonare in tutta Italia, fino a valicare le Alpi, così il profumo delle Pinse Pinsami cominciò ad entrare nelle case e nei ristoranti di tutta Europa.

Partendo dal 2016, con 150 pinse prodotte al giorno, dopo meno di 6 anni Pinsami serve più di 10 Paesi, con uno stabilimento di 2.300 metri quadrati e una produzione di circa 50.000 basi giornaliere!

Pinsami - Manifesto della Pinsa

Le caratteristiche della Pinsa Pinsami

  1. Le farine

In principio ci sono le farine, senza le quali una Pinsa non è una Pinsa.
Le farine sono e devono sempre essere tre: la Farina di Frumento Tenero, grazie alla cui elevata idratazione realizziamo un impasto a lunga lievitazione e altamente proteico; la Farina di Soia Intera, che ci permette di raggiungere la croccantezza perfetta senza utilizzare grassi animali; e la Farina di Riso, che permette di fissare l’acqua all’interno durante la cottura, assicurando una Pinsa croccante fuori e morbida dentro.

  1. La stesura

La regola per trattare l’impasto sta nel nome e nel suo significato: Pinsa.
Pinsere” significa allungare o stendere a mano e, per gli antichi come per i moderni, questo è l’unico modo per modellare una vera Pinsa gourmet. Questo modo di “pizzicare” l’impasto è l’elemento fondamentale che permette di “intrappolare” l’aria all’interno della pasta anche in fase di cottura, garantendo un’alveolatura perfetta e una croccantezza unica.

  1. La lievitazione

Le sapienti e scrupolose tecniche di lavorazione degli impasti permettono di ottenere una maglia glutinica capace di intrappolare grandi quantità di aria e acqua, assicurando una lunga maturazione. La lievitazione, almeno di 24 ore, varia a seconda della forza delle farine di frumento e delle temperature di lavorazione.

  1. La consistenza

Croccante fuori, morbida dentro. Questa è la regola aurea delle Pinse di Pinsami. Se sono state seguite le corrette trasformazioni di tutti i processi naturali sviluppatesi durante la maturazione, la Pinsa è capace di trattenere la giusta umidità all’interno della mollica e a incorniciarla con una crosta croccante e friabile.

  1. Il cuore italiano

L’ingrediente alla base di ogni nostra Pinsa, che racchiude la passione per l’alta qualità, la cura per ogni prodotto e l’attenzione all’italianità di ogni passaggio della nostra produzione, ispirata a una tradizione millenaria per portare la Pinsa nel futuro… e sulla tavola di tutti.

Inoltre un prodotto di alta qualità può essere garantito solo se realizzato seguendo rigorose procedure igienico sanitarie, certificate da standard internazionali. È per questo che Pinsami è certificata dal British Retail Consortium, dall’International Food Standard e dall’ISO 22000.

Vuoi tutto il gusto della pinsa Pinsami a casa tua? Visita il nostro shop!

ALTRI ARTICOLI DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE!

Vuoi ricevere il nuovo

ricettario digitale invernale?

Iscriviti alla nostra newsletter per riceverlo gratis!

Iscrivendoti dichiari di aver preso visione dell’informativa sulla privacy. Potrai disiscriverti in qualsiasi momento tramite il link presente in ciascuna newsletter.