Pinsa Romana nel tostapane e in padella

Vuoi preparare delle ricette sfiziose e veloci con la Pinsa ma senza utilizzare il forno? Abbiamo noi la soluzione per te! La Pinsa nel tostapane o in padella: comoda, veloce e sempre squisita!

Il tostapane o la padella non mancheranno di sicuro nella tua cucina e oggi ti sveliamo come utilizzarli anche per preparare la Pinsa, quando non vuoi adoperare il forno. Il tempo di cottura della Pinsa rimane sempre lo stesso, circa 5 min!

Oltre ad essere rapidissima da preparare, la Pinsa è super versatile: infatti è adatta per le più semplici delle creazioni o per quelle più raffinate e gourmet, sia salate che dolci! E’ proprio così… puoi preparare le tue ricette con la Pinsa senza appore nessun limite alla tua fantasia culinaria!

Inoltre, essendo la Pinsa fatta con una piccolissima percentuale di sale, e non avendo neanche grassi animali aggiunti, puoi utilizzarla anche per ricette vegane!

Pertanto, puoi preparare infinite ricette gustose, e ora anche con il tostapane per le tue colazioni o in padella per qualche pranzo o cena veloce; basta prendere la Pinsa e condirla con gli ingredienti che preferisci ed in pochi minuti è pronta per essere servita sulla tua tavola!

Ma come realizzare la Pinsa nel tostapane o in padella? Andiamo ora a scoprire insieme, passo per passo, come cucinare la Pinsa, senza farle perdere la sua caratteristica principale: croccantezza all’esterno e morbidezza all’interno.

Pinsa Romana nel tostapane

Il tostapane è un piccolo elettrodomestico versatile e facilissimo da usare, che è davvero un peccato utilizzare solo in modo tradizionale per scaldare delle fette di pane! Infatti, tagliata in tranci, anche la Pinsa si cuoce perfettamente nel tostapane.

Sentirai che profumo meraviglioso colorerà la tua cucina, anche la mattina!

Essendo così facile da usare, le uniche due cose da fare prima di cuocere la Pinsa sono: accendere il tostapane e… regolare la manopola della temperatura a seconda della croccantezza desiderata.

Nel frattempo che attendi che il tostapane si riscaldi, taglia la Pinsa in 6 tranci e una volta caldo, posiziona le fette di Pinsa nel tostapane. Dopo 3 minuti circa, estrai le fette di Pinsa e condiscile a piacere. Consigliamo di osservare la Pinsa durante la cottura, in modo da poter decidere, a seconda della croccantezza desiderata, se lasciarla dorare più o meno a lungo!

Ora è arrivato il tempo di condire la tua Pinsa e sbizzarrirti con gli ingredienti!

Gli ingredienti per una Pinsa dolce con il tostapane

Per la preparazione di questa Pinsa dolce, inizia preparando la crema allo yogurt. Lavora lo yogurt greco magro in una ciotolina insieme a qualche cucchiaio di miele di castagno e a un cucchiaio di scorza di limone grattugiata. Prepara in seguito i tranci di Pinsa e scaldali nel tostapane per circa 3 minuti. Una volta pronta, estrai dal tostapane e spalma la crema allo yogurt sulla Pinsa.

Finisci di condire la Pinsa Pinsami con delle amarene denocciolate e tagliate a metà. Una combinazione fresca e gustosa!

 Gli ingredienti per una Pinsa salata con il tostapane

Per una versione salata puoi invece preparare un classico: ricotta, avocado e uovo! Prepara sempre i tranci di Pinsa, inseriscili nel tostapane e aspetta pochi minuti; a seconda della doratura desiderata. In seguito, distribuisci la ricotta sulle fette di Pinsa, poi condisci con l’avocado a fette, qualche goccia del succo di limone e una spolverata di sale. Per concludere, finisci il tutto con i pezzetti di uovo fritto e qualche foglia di valeriana.

Pinsa Romana in padella

E che dire della padella? Una compagna fedele in cucina che sicuramente avrai già usato per numerose ricette salvacena. È così facile da usare anche per cucinare la Pinsa Romana!
Ora devi solo scegliere la tua padella antiaderente e scaldarla per qualche minuto. In seguito, taglia la Pinsa a metà e cuoci per circa 2/3 minuti per lato. Ed ecco, in pochissimo, la Pinsa è già pronta per essere gustata in tavola!

Gli ingredienti per una Pinsa salata in padella
Pinsa alla caprese
  • Pinsa Pinsami
  • Mozzarella di bufala
  • Pomodoro cuore di bue
  • Olio Evo
  • Basilico

Prova la Pinsa in padella reinterpretando un classico come la caprese! Primo, scalda la Pinsa per lato per circa 3 minuti e nel frattempo prepara la mozzarella di bufala a fette. Poi, in seguito il pomodoro cuore di bue sempre tagliato a fettine sottili e infine posiziona gli ingredienti sopra la Pinsa. Decora infine con un filo d’olio d’oliva extra vergine e con qualche foglia di basilico.

Pinsa con verdure saltate in padella
  • Pinsa Pinsami
  • Zucchine
  • Melanzane
  • Carote
  • Olio Evo
  • Paprika
  • Squacquerone

Per una versione super light, scegli le verdure di stagione (per esempio zucchine, melanzane, carote) tagliate alla julienne condite con un filo d’olio, sale e paprika. Infine decora la Pinsa con dei ciuffetti di squacquerone.

Ma non finisce qui… perché oltre che sul tostapane e in padella, puoi cucinare la Pinsa senza forno, anche nella friggitrice ad aria o sul bbq e il risultato finale sarà sempre lo stesso: una delizia! Se vuoi scoprire di più anche su questi metodi di cottura alternativi al forno puoi leggere qui tutti gli step di preparazione.

Dunque, non ti resta altro che lasciarti ispirare dalla tua immaginazione culinaria e sperimentare anche tu con la Pinsa nel tostapane o nella padella!

Prova le ricette a casa e condividi con noi la tua ricetta sui social con HASHTAG: #cipinsoio e TAG:@Pinsami_italia!

ALTRI ARTICOLI DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE!